Toccante lettera della responsabile terapia intensiva ASL4 al personale del reparto

La Direzione Sanitaria e la Direzione Medica di Asl 4 segnala il decesso di un paziente anche per COVID 19. Il paziente era nato a Torino il 10-9-1935 ed era residente a Segrate, ed è deceduto presso il Polo Ospedaliero di Sestri Levante.
Di seguito una toccante lettera aperta della Responsabile della Struttura Rianimazione Dott.ssa Bonfiglio ai collaboratori del reparto.

La fragilità dell’essere umano, la forza nella squadra
Cari colleghi e collaboratori,
I disagi concreti e la situazione di incertezza in cui viviamo preoccupano tutti noi generando paura perché non siamo in grado di prevedere ulteriori evoluzioni dell’epidemia, soprattutto per l’impossibilità di fare programmazioni a medio e lungo termine.
In questi giorni ho visto i vostri volti tirati e stanchi per il ritmo lavorativo a cui siamo sottoposti, ho visto i vostri occhi velarsi di lacrime pensando di poter essere un veicolo di malattia per i propri cari, ho osservato come il turno di notte pesi molto di più: non tanto per lo sforzo fisico ma per come la carenza di sonno ingigantisca le paure.
L’esercizio della medicina può indurre un’emorragia di risorse interiori quando espone in modo crudele alle sofferenze altrui o come nel nostro caso ci è richiesto di convertirci improvvisamente per operare in “assetto di guerra”.
Come tutti siamo vulnerabili. Provare compassione, empatia per chi curiamo non vuol dire cedere all’identificazione. Siamo dei professionisti, la nostra pratica a differenza di altre relazioni interpersonali ha delle regole: non prestiamo la nostra opera in base alle nostre preferenze (non scegliamo chi curare) e dissociamo le nostre emozioni dalle nostre prestazioni.
I nostri pazienti devono sapere che possono contare su di noi indipendentemente dalle nostre emozioni o sentimenti
Fin dal primo momento avete accettato la sfida con coraggio e determinazione. State facendo un ottimo lavoro! Mai come in questa occasione abbiamo avuto la conferma di essere una squadra unita ed affiatata! L’Azienda è con noi e i nostri concittadini ci sostengono dimostrandolo in tutti i modi. Ripongo la massima fiducia in voi tutti.
Se noi terremo duro e tutti continueranno ad attenersi alle misure restrittive raccomandate dalle autorità, sarà possibile uscirne vincitori.
Monica Bonfiglio

Una luce

from Tigullio News https://ift.tt/2JtsYpm
via IFTTT